In viaggio con 8 graphic novel 1
Parole e terre: libri di viaggio

In viaggio con 8 graphic novel

Graphic novel: viaggio tra parole e immagini

Come avevo anticipato nell’articolo in cui raccontavo i sogni di viaggio per il 2019, con lo scoccare della mezzanotte del nuovo anno mi sono impegnata a stilare una particolare lista di buoni propositi di lettura.

Particolare perchè costituita esclusivamente da graphic novel di viaggio.

Il romanzo grafico, grazie alla parte visiva legata all’illustrazione, riesce con facilità a mostrare al lettore i propri mondi e a farli viaggiare con sè.

Di recente sono stati prodotti e tradotti tanti splendidi lavori, in questo settore. Per questo ritengo che, qui dove si viaggia tra luoghi e parole, non possa mancare un posticino per loro.

Ognuno dei libri che elencherò, per la tematica o l’ambientazione, ha la capacità di trasportare il lettore alla scoperta di un luogo… o più di uno.  

Ecco, dunque, le…

…8 graphic novel con cui viaggiare nel 2019.

1- “Carnet di viaggio” – Craig Thompson

graphic novel carnet di viaggio

In famiglia, apprezziamo da tempo Craig Thompson.

Il suo “Blankets” è stato uno dei primissimi regali che Andrea mi abbia mai fatto.

“Carnet di viaggio” è uscito nel 2004, ma solo di recente l’abbiamo visto ri-stampare da Rizzoli Lizard, e ri-comparire nelle librerie italiane. Personalmente, l’ho subito agguantato!

Il fascino dei “timbri sul passaporto” riprodotti già in compertina ha subito conquistato il mio cuore di viaggiatrice.

Questa graphic novel è il diario di viaggio di un fumettista/illustratore, che racconta Francia, Spagna e Marocco, e ne approfitta per sviscerare alcune tematiche importanti.

Sentimenti, rapporti sociali e, perchè no, questioni controverse vengono trattate nello stile all’apparenza leggero ma estremamente intimo, tipico di un autore con il quale risulta incredibilmente semplice immedesimarsi.

2- I viaggi di Gud
graphic novel di viaggio gud

Lo so, sono solo al punto 2, e sto già “barando”.

Qui non si tratta di una graphic novel di viaggio, ma di una serie di diari di viaggio a fumetti.

Tra le molte mete raccontate, Valencia, Bruxelles, Treviso, Torino, Dublino, Treviso, Bretagna, Vietnam.

Alcuni dei “viaggi a fumetti” sono stati realizzati all’interno del progetto #5blogger, un’interessantissima collaborazione tra blogger viaggianti.

Questi racconti/romanzi grafici hanno una peculiarità che non lascia scuse: sono scaricabili gratuitamente dal sito dell’autore!

Quindi, che pianifichiate un viaggio e vogliate iniziare ad assaporarne le atmosfere, desideriate tornare con la memoria ad una meta già visitata, o semplicemente  vogliate viaggiare con la mentequello di Gud è il sito che fa per voi!

3- “Portugal” – Cyril Pedrosa

graphic novel di viaggio portugal

Cyril Pedrosa è un autore molto amato dagli estimatori del romanzo grafico.

“Portugal” è probabilmente il suo lavoro più apprezzato, elogiato fin dalla sua prima edizione, del 2012, da pubblico e critica.

Si tratta, naturalmente, di un viaggio nella bellissima terra di Portogallo, ma non solo.

Lo spunto, infatti, è quello di un viaggio interiore profondo dell’autore all’interno della propria storia personale.

Dal Portogallo proviene la sua famiglia, ed è lì che si muove alla ricerca delle proprie radici.

A metà tra un diario di viaggio ed un romanzo di formazione, si tratta di un’opera estremamente matura e di sicuro impatto sul lettore.

In Italia, è edito da Bao Publishing.

4- “Venezia” – Jiro Taniguchi

graphic novel di viaggio venezia

Anche Jiro Taniguchi non è certamente un autore di romanzi grafici alle prime armi.

Ed anche in questo caso il viaggio non è soltanto esplorazione dei luoghi, ma anche ritorno alla propria storia.

La nostra Venezia, infatti, diventa il punto di partenza di un viaggio che creeràun legame tra la città e le origini e la cultura giapponese del protagonista.

Le immagini e la narrazione sono stato definiti “abbaglianti”, come la bellezza della città di Venezia in un giorno in cui la luce del sole si riflette sulle sue acque.

Anche questo romanzo è edito da Rizzoli Lizard.

5- “La strage di Bologna” – Alex Boschetti e Anna Ciammitti

graphic novel di viaggio bologna

Ci sono momenti che squarciano la storia di un luogo. Momenti in cui c’è un “prima” a cui non si può tornare ed un “dopo” per sempre segnato da una cicatrice.

Per la mia Bologna, senza dubbio, la strage del 2 agosto è uno di quei momenti.

Questo pezzo di storia così drammatico, così delicato, così sentito è stato raccontato da Alex Boschetti e Anna Ciammitti nel romanzo grafico “La Strage di Bologna”.

Entrambi gli autori sono “ex studenti dell’Università di Bologna”, e penso sia importante sottolineralo.

La loro familiarità con i sentimenti di una città ancora in lutto permettono di approcciarsi a questa narrazione con il “cuore al posto giusto”.

L’illustre bolognese Carlo Lucarelli ha curato la prefazione di questo romanzo grafico, edito da BeccoGiallo.

6- “Il suono del mondo a memoria” – Giacomo Bevilacqua

graphic novel di viaggio new york

“Il suono del mondo a memoria” è la prima graphic novel di Giacomo Bevilacqua, il celebre autore di “A Panda piace”.

Questo romanzo grafico dà luce, ma soprattutto colore, a New York.

La città è viva, presente, tangibile in queste pagine che hanno trovato recensioni entusiaste e commosse.

Il protagonista ne percorre le strade con una missione: trascorrere due mesi senza parlare con nessuno.

Certo la romorosa, caotica, popolosa e frenetica metropoli americana appare come un luogo dove competare quest’impresa possa risultare complicato!

Anche questo romanzo è edito da Bao Publishing, che, diciamocelo, difficilmente sbaglia un colpo.

7- “Diario di un fantasma” – Nicolas de Crécy

graphic novel di viaggio giappone

Appare bizzarro, ma “Diario di un fantasma”, edito da Eris Edizioni, è un altro carnet di viaggio.

Il protagonista delle illustrazioni è, come dice il titolo, un fantasma, accompagnato dal proprio manager. 

Se, da questa premessa, avete dedotto che si tratti di un fumetto divertente e leggero, ricredetevi.

Per quanto non manchi l’ironia, questo diario è una complessa ed interessante allegoria del lavoro dell’artista, e della sua commercializzazione. La narrazione è profondamente “meta”, ed il personaggio principale è decisamente un “personaggio in cerca d’autore”, nel più letterale dei sensi.

Ah, dimenticavo, l’ambientazione!

Con questa graphic novel, viaggiamo prima in Giappone, a Nagoya, e poi in Brasile, a Recife. Non è affatto un dato secondario.

Buona parte della riflessione del romanzo è incentrata sulla questione della rappresentazione artistica dei luoghi e della vita che li popola.

8- “L’Approdo” – Shaun Tan

graphic novel di viaggio l'approdoNon potevo che concludere questo elenco di romanzi grafici con uno dei più grandi capolavori del genere: “L’Approdo” di Shaun Tan.

La considero La Graphic Novel di Viaggio, per eccellenza.

A onor del vero, questa graphic novel hauna caratteristica unica, che la rende diversa da qualsiasi libro menzionato in questo blog. Non contiene parole!

Un racconto fatto di sole immagini, che riesce a far vivere al lettore tutte, tuttele emozioni del mondo.

La tematica, quella dell’immigrazione, è incredibilmente attuale. L’assenza di parole, definizioni, nomi, fa sì che questa sia la storia di ogni migrante, ma anche un po’ di ogni essere umano.

E’ ormai un’opera (giustamente) famosissima, ma, qualora mancasse ancora nella vostra libreria, provvedete al più presto!

Il romanzo è edito da Tunué.

Con questa “lista della spesa” di graphic novel di viaggio da non farsi mancare, finiscono queste vacanze invernali fatte di desideri, sogni e propositi.

Ritornerò, con il prossimo articolo, a raccontare del mio grande viaggio esotico.

Please follow and like us:
error

Dai un'occhiata anche a...

17 Comments

  1. Fantastico! 😀

  2. Grazie mille per questi interessanti consigli di lettura 🙂

    1. Grazie a te per averli letti e apprezzati :)!

  3. Ma che forza!!! Non conoscevo ancora questi libri…non posso che leggerli ora =)
    Poi hai scelto un modo molto ma molto bello ed originale per presentarli

    1. Grazie mille, sono molto contenta se nel leggere hai trovato spunti interessanti :)!

  4. Non conoscevo questi libri ma sembrano molto carini e interessanti da leggere!

    1. Hanno anche il pregio di essere di rapida lettura, che a volte, per persone molto impegnate, diventa davvero un bel vantaggio ;)!

  5. Non ho mai dato una grande opportunità a questo genere. Ho letto una sola grafic novel “Il blu è un colore caldo”. Non mi era dispiaciuto, anche se io non ho mai letto neanche i fumetti (a parte Dylan Dog). Magari quello su Venezia e “Diario di un fantasma” li prendo.

    1. Ti capisco perché anche io non leggevo fumetti da ragazzina, a parte rare eccezioni,e sono stata abbastanza chiusa rispetto al genere fino a tempi molto recenti.
      È merito del mio compagno, anche noto come fotografo del blog, se l’ho rivalutato. Me ne ha regalate alcune, e poi quando abbiamo preso casa la sua collezione si è trasferita con lui. Ed è nato un grande amore!
      Quindi, prima o poi, ti consiglio di dare una nuova chance al genere.. Chissà mai, potrebbe essere inaspettato amore anche per te!

  6. Bellissima l’idea di viaggiare attraverso le graphic novel! Mi ispirano un sacco sia quella su Venezia che I Viaggi di Gud, penso proprio che me le segno come prossime letture!

    1. Su I viaggi di Gud ci si può veramente sbizzarrire, e poi molti sonpo pensati da “colleghi” blogger, che è una cosa che trovo carina!

  7. Giorgia ho letto con grande interesse il tuo post . Non avevo mai considerato le graphic novel di viaggio. Io adoro le mappe illustrate e mi hai dato un’idea su un mio prossimo post che spero leggerai . Grazie

    1. Oh, che meraviglia le mappe illustrate! Voglio assolutamente leggere il tuo post!!

  8. Mi sono avvicinata al mondo del graphic novel da poco e questi titoli sono immediatamente finiti nella lista di quelli che devo assolutamente leggere. Grazie dei suggerimenti. Ti farò sapere quale mi è piaciuto di più.

    1. Anche io sono un’estimatrice da poco, sai? E’ stato Andrea a “contagiarmi”, lui è appassionato da molto più tempo. Ci sono un sacco di prodotti di ottima qualità!

  9. Non conoscevo i romanzi grafici ma adoro leggere e sono sempre stata una estimatrice dei fumetti. se aggiungiamo l’amore per i viaggi io credo che il tuo articolo sia il suggerimento più utile di questi ultimi tempi!! inizierò da quelli gratuiti che hai segnalato e ti farò sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *