Tre libri Emiliano Romagnoli: consigli di lettura per chi sta a casa 1
Parole e terre: libri di viaggio

Tre libri Emiliano Romagnoli: consigli di lettura per chi sta a casa

Consigli di lettura per chi sta a casa e… cosa sta succedendo!

Cari lettori del blog, so che ci siete ancora! Vi “vedo” e vi voglio molto bene perchè mi trovate e leggete anche se, purtroppo, il blog è un po’ fermo.

Avrei voluto dare annunci diversi, di nuove e belle attività lavorative che mi hanno portata a dovermi “assentare”. E lo farò, lo farò.

Ma non oggi. Perchè oggi siamo tutti alle prese con una situazione che nessuno si aspettava.

Il Coronavirus: un ospite sgradito nelle nostre vite

Un virus, il Covid-19, o “Coronavirus”, sta drasticamente modificando le nostre vite.

La mia vita di Bolognese(adottiva)-mezzo-Modenese(per lavoro) è stata sconvolta già dal 24 febbraio, giorno in cui tutte le mie attività lavorative legate a scuola e formazione si sono interrotte. Poi sono arrivate le misure più restrittive, che mi hanno “separata” dalla mia famiglia (Reggiana), dall’ufficio, e ora mi portano a provare a stare a casa del tutto.

Premettendo che:

  • come la maggior parte della gente, non sono un virologo, non sono un medico, e quindi mi fido e seguo senza “se” e senza “ma” le regole che arrivano da chi, al contrario di me, ne sa qualcosa;
  • non è tempo di avere pareri personali sulle misure prese, che hanno delle motivazioni serie, ma posso dire che personalmente sono ben felice di seguire le direttive per fare la mia piccola parte nell’aiutare il sistema (sanitario in primis, ma non solo) a non soccombere al virus. E lo dico da persona che, economicamente, può perdere molto a causa di questa situazione, giuro che non lo dico in maniera naif;

… questo articolo non ha come focus il virus in sè, di cui, appunto, non so niente. Ha a che fare con i consigli di lettura.

Voglio infatti consigliarvi alcuni libri Emiliano-Romagnoli che vi possano fare compagnia in tempo di “quarantena”, o comunque di forte riduzione delle normali attività quotidiane.

Non vi consiglierò ora di visitare le mie terre, l’Emilia Romagna in cui sono ambientati: non si può, al momento bisogna stare a casa.

Leggere questi libri, però, rappresenterà quel piccolo viaggio in queste belle terre che tutti ci possiamo permettere.

Ecco quindi i miei…

consigli di lettura molto Emiliano Romagnoli: tre libri da leggere mentre si sta a casa.

Prima di passare ai consigli di lettura veri e propri, però, mi permetto di dare anche un consiglio su “dove” e “come” reperire questi libri.

Questo, ancor più di altri, è il momento di sostenere le librerie indipendenti, di cui la nostra società ha davvero bisogno, che con il loro lavoro ci arricchiscono quotidianamente, e che naturalmente soffrono molto della situazione.

Abbiamo detto che è bene non uscire, però. Ebbene, molte librerie indipendenti si sono unite e hanno deciso di lavorare per portarvi o spedirvi i libri a casa.

Trovate la lista nel sito di The Bookadvisor. Trovate la vostra libreria e ordinate lì i vostri libri o, se ancora non ne avete una di fiducia, approfittate per scoprirne una vicino a casa!

1- Consiglio di lettura per conoscere la pianura in tempo di pace, in tempo di guerra, in tempo di emergenza:

romanzo pianura emiliano romagnola“Quando il cielo era il mare e le nuvole balene”- Giulio Conti

Questo romanzo attraversa le vite e i luoghi di alcuni bellissimi personaggi, così intrisi di quella che, secondo me, è l’essenza della Bassa Emiliano Romagnola, da diventarne un racconto perfetto.

I personaggi si muovono nelle proprie vite con semplice ritualità, con gioie e dolori, nel rispetto delle tradizioni e affrontando il cambiamento.

Affrontando la guerra.

Affrontando il dopoguerra.

Affrontando lutti terribili, ma vivendo i rapporti con tutto l’amore più autentico possibile.

Un romanzo che entra sottopelle e parla delle mie terre e della “nostra Storia” in una maniera che mi ha emozionata, pagina dopo pagina.

2- Consiglio di lettura per un tempo pregno di paura e di paure:

libro di Simona Vinci

“Parla, mia paura” di Simona Vinci.

Ho già parlato di Simona Vinci in uno dei miei articoli su Budrio.

Ho già parlato del mio enorme apprezzamento per questa scrittrice dallo stile così pulito e impeccabile.

Il libro che vi consiglio oggi non è un romanzo, quanto un viaggio interiore che, nel suo essere personalissimo, riesce a diventare esperienza tangibile per il lettore.

O almeno, per me è stato così. Un percorso fortemente catartico, con passaggi nei quali per me è stato impossibile non identificarmi, a volte dolorosamente.

La “paura” che si affronta in questo libro è quella degli attacchi di panico e di tutto il mondo di situazioni ed emozioni che questa condizione causa.

Ammetto che è il mio libro preferito tra quelli di Simona Vinci.

3- Consiglio di lettura da una Bologna sempre più distopica:

consiglio di lettura distopia ambientata a bologna

“Under” di Giulia Gubellini.

Chi mi conosce bene, probabilmente aspetta questo consiglio da quando ho aperto il blog. Sì, perchè nella vita “offline” ho già consigliato a tutti, TUTTI, questo romanzo.

Si tratta di una distopia bolognese coi fiocchi.

Il romanzo è stato scritto da un’autrice a tutt’oggi molto giovane, ma veramente giovanissima all’epoca della pubblicazione, che ho avuto il piacere di conoscere qualche anno fa. Una persona deliziosa, oltre che molto, molto brava in questo esordio cartaceo.

Beh, in questo strano momento storico in cui la sensazione di vivere in una distopia alle volte è forte, consiglio di esorcizzare il pensiero con questa lettura!

 

Spero che questi consigli di lettura vi possano essere graditi, e fare un po’ di compagnia in queste giornate in cui si sta in casa.

E mi raccomando, finchè è necessario, restiamoci tutti, in casa!

Please follow and like us:
error

Dai un'occhiata anche a...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *