visitare parigi in 5 giorni
Molte terre, molte parole Terre straniere

Visitare Parigi in 5 giorni: si può fare!

Visitare Parigi in 5 giorni: si può fare!

Come raccontavo nell’articolo dedicato a Lione, la mia dolce metà Andrea e io abbiamo, qualche tempo fa, affrontato un lungo road trip tra Francia, Belgio e Olanda.

La seconda tappa del viaggio è stata quella a cui abbiamo dedicato più giornate. Per forza di cose: si trattava di Parigi!

visitare parigi in 5 giorni

Non penso si possa visitare questa città in meno di 5 giorni e uscirne davvero soddisfatti. Le cose da vedere sono tantissime, e molto tempo va dedicato ai musei. Così come una giornata intera passa visitando Versailles.

Per questo, all’interno del road trip, abbiamo deciso di visitare Parigi in 5 giorni e tentare di vedere quanto più possibile!

Vi racconterò il nostro viaggio in tre parti: in questa prima parte troverete alcune informazioni preliminari e consigli e l’itinerario della prima giornata; nella seconda parte le due giornate dedicate prevalentemente ai musei; nella terza parte, le ultime due giornate, inclusa quella passata a Versailles.

Informazioni preliminari per visitare Parigi al meglio:

Parigi è una metropoli affollata, caotica e… sa essere un po’ costosetta, se non ci si organizza un po’!

Condivido quindi con voi tre consigli per ottimizzare sia i tempi che i costi di una visita di cinque giorni a Parigi all’interno di un road trip.

1- Prenotare il parcheggio!

Se, come noi, si arriva a Parigi in macchina, è facile capire che non sarà semplicissimo parcheggiare. Per altro, per muoversi a Parigi, la macchina è perfettamente inutile. Il mio consiglio è quindi di prenotare in anticipo un parcheggio coperto, vicino all’albergo dove soggiornerete.

Noi abbiamo scelto un parcheggio di Neoparking, spendendo appena più di 10 € al giorno per una soluzione veramente sicura e comoda.

2- Acquistare l’abbonamento della metropolitana!

La macchina, a Parigi, è perfettamente inutile, ma la metropolitana è decisamente fondamentale!

Non si può pensare di muoversi senza, e nemmeno di dover fare il biglietto ogni volta (ci si rende presto conto di saltare su e giù da un treno svariate volte al giorno!). Al primo passaggio in Metropolitana, potete acquistare lì un abbonamento che copra il vostro soggiorno.

abbonamento metro a parigi

Se vi fermate cinque giorni, probabilmente la soluzione migliore resta il pass settimanale, che ha un costo di 22,8 €.

3- Acquistate il pass per i musei!

L’ultimo accorgimento assolutamente indispensabile per non perdere tempo e sprecare soldi, è acquistare il Paris Pass Museum online o alla prima attrazione che visiterete. Non state a pensarci, compratelo assolutamente.

Si risparmia di certo, ma soprattutto si saltano le file. E, fidatevi, quando riuscirete a entrare al Louvre in non più di 15 minuti, ringrazierete voi stessi per averlo fatto!

Cosa vedere se si sceglie di visitare Parigi in 5 giorni, per sentire di aver vissuto la città?

Giorno 1: feeling parigino.

Montmartre

La nostra avventura parigina non poteva iniziare se non con una passeggiata lungo Rue Lepic per salire sul colle di Montmartre. 

montmartre visitare parigi in cinque giorni

Questo luogo così rappresentativo della Parigi degli artisti oggi è decisamente votato al turismo, ma rimane un must. Percorrere le viuzze che hanno ispirato grandi come Renoir, Toulouse-Lautrec o Picasso emoziona ancora.

Il consiglio è di visitare la chiesa, e poi dedicare un po’ di tempo a una passeggiata nelle viuzze che pullulano di negozietti (di souvenirs, per lo più), antichi mulini e cafè.

Non è spiacevole ritrovarsi circondati da localini nei quali fare una colazione a base di crèpes.

Personalmente, ho colto l’occasione per sfoggiare un cappellino alla parigina e sentirmi un po’ bohémien!

Una delle cose strepitose della salita a Montmartre è senza dubbio la vista su Parigi.

vista da montmartre parigi

Scendendo, poi, si approda nel celebre quartiere Pigalle, e ci sitrova  davanti al famosissimo Moulin Rouge.

Noi abbiamo scelto di vederlo solo da fuori, ma è ancora possibile sia visitarlo che passarvi una serata all’insegna del Can-can e cenare, per una cifra che rimane al di sotto dei 90 €.

visitare parigi in cinque giorni moulin rouge

Arco di trionfo e Champs Élysées

La prima visita nella quale abbiamo acquistato e utilizzato il pass musei è stata quella all’Arco di Trionfo.

visitare parigi in cinque giorni arco di trionfo

Il monumento, che si erge al centro di Piazza Charles de Gaulle, è una delle più note opere celebrative volute da Napoleone, che la fece ergere in seguoti alla vittoria delle sue truppe ad Austerlitz.

Imponenete e, senza dubbio, rappresentativo di un’epoca e uno spirito nazionale, è un monumento sul quale vale assolutamente la pena di salire.

Perchè la cosa a mio parere più bella è, anche qui, la vista.

visitare parigi in 5 giorni champs elisees

Parigi si aprirà ai vostri piedi, diramandosi e mostrandovi gli Camps Élysées, “il viale più bello del mondo”.

Scendendo, la passeggiata lungo gli Champs Élysées è d’obbligo. Così come una sosta in un café, ma questa è una parentesi quasi continua, a Parigi!

Giro in battello in notturna

C’è un’altra cosa da fare assolutamente, per entrare nello spirito parigino: una gita in battelo lungo la Senna!

cinque giorni a parigi tour senna

Ci sono moltissime possibilità, a partire da tour base di un’oretta al modico costo di 15 €, fino ad arrivare a tour con pasto incluso con un costo intorno ai 70 €.

Le potete trovare e prenotare comodamente online.

Noi abbiamo optato per un tour panoramico serale, che ci ha permesso di ammirare tutte le bellezze del centro illuminate.

cinque giorni a parigi tour eifelles illuminata tour battello

Se visitate Parigi alla ricerca di un po’ di romaticismo, questa è decisamente un’esperienza da fare!

Ma dove si mangia, a Parigi?

Come potete immaginare, il problema a Parigi è principalmente l’eccessiva scelta di posti in cui mangiare.

La cucina francese offre mille opportunità, dallo street food alla cena super romantica, si sa.

Quello che vi consiglio è quello che abbiamo gradito noi: quando è ora di cena, avviatevi verso il Quartiere Latino, fate una passeggiata, e scegliete a sentimento uno dei moltissimi locali, bistrot, brasserie di quell’area!

dove mangiare parigi quartiere latino

Il Quartiere Latino è quello della Sorbona, per intenderci. Si estende lungo la Senna ed é il quartiere dove si trova il Parc du Luxemburg, di cui parlerò nel prossimo articolo.
Voglio però consigliare un luogo che probabilmente non ci si aspetta, ma che a noi è piaciuto molto.

Si tratta della creperia Odyssey.

Ed è un luogo nerd. Oh, quanto è nerd!
creperie odyssey paris

Già, questo livello di nerditudine.

Ma le crépes sono buonissime, giuro!

Infine, se avete in comune con noi anche l’amore per i felini domestici, non potete non cogliere l’occasione di andare in uno dei vari cat café della capitale francese.

Ci sono il Moustache Café , il Chat Mallows Café o il Café des Chats, per menzionarne alcuni.

La prima parte delle narrazioni parigine si conclude qui: seguoteci per non perdervi le prossime!

Iscriviti per ricevere i nuovi articoli via mail!

 

 

Please follow and like us:

You may also like...

6 Comments

  1. Anch’io a qualcuno che deve andare a Parigi per la prima volta consiglio sempre di andare semplicemente nel Quartiere Latino e perdersi nell’imbarazzo della scelta! Poi anche bere costa poco, con i vari happy hour e tutto, a differenza di tante altre zone! Comunque se ti piace il nerd non so se conosci un posto in Avenue Victoria, attaccato a Chatelet, pieno di cose come quella bella maschera bianca alle tue spalle, ma pieno pienissimo, più giochi ecc…. il top! ^_^

  2. Molto utile e ricco di informazioni questo post. Anche io la prima volta che ci sono stata (beh prima e unica) sono stata piu o meno in questi posti, che raccontano pienamente Parigi e il suo modo di vivere. Ora vorrei ritornarci, proprio per andare al di là di questi luoghi, per vedere l’altra faccia di Parigi. Compliementi per le foto, molto molto particolari e di ottima qualità.

  3. Che spettacolo quel luogo nerd che citi! 5 giorni sono già un qualcosa per visitare Parigi. Anni fa, io approfittavo spesso di casa di un’amica e non so quanto tempo ho passato nella capitale francese.

  4. Quest’estate avevo in programma di fare un tour del Belgio, ma l’idea di passare da Parigi non è per nulla malvagia. Anzi, mi sa che vi copio e magari arrivo anch’io fino in Olanda. Ho voglia di rivedere Parigi: ci sono stata 15 gg in viaggio di nozze ed è stato un sogno. Poi ci sono tornata nei viaggi di lavoro e non me la sono mai più goduta veramente.

  5. Ci andremo proprio in macchina e stavo cercando una soluzione per il parcheggio. Ora guardo Neoparking, grazie!

  6. Che voglia di tornare a Parigi… ci sono stata tanti anni fa ed ero troppo giovane per apprezzarla al meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *